AZIENDA AGRICOLA
DEVIGILI ELIO

di Devigili Daniela

Maso Belvedere

Si trova proprio a cavallo tra i comuni di Lavis e Giovo in Val di Cembra la terra dei Devigili.
La Cantina per la vinificazione e la distillazione delle grappe con il vecchio alambicco discontinuo
sul territorio di Giovo, e i due ettari di campagna con le vigne quasi completamente nel comune di Lavis.
Qui si trova il “Maso Belvedere” e l’Azienda Vitinicola Devigili.

Vocazione di famiglia

E’ Daniela Devigili la figlia d’arte, che dopo la scomparsa del padre e fondatore Elio Devigili ha preso in mano con la naturalezza di una predestinata, le redini della piccola azienda.

Un mix perfetto di passione, preparazione accademica all’istituto agrario e formazione sul campo tra le vigne di famiglia uniti ad un’incredibile quantità di energia e dinamismo sono all’origine di un variegato bouquet di prodotti di altissima qualità.

TOCCO FEMMINILE E FIL ROUGE
TRA VIGNA E ALTA COSMESI

Consolidate le tecniche nella vinificazione, distillazione e nella commercializzazione di grappe e vini abbiamo deciso di aprirci a nuove esperienze e scenari non del tutto convenzionali per un’azienda vitivinicola.

Le riconosciute proprietà benefiche dell’uva, universalmente riconosciute come formidabili antiossidanti grazie a polifenoli e viniferina hanno suggerito l’incontro tra l’alta cosmesi e preziosi ingredienti naturali, e la loro successiva formulazione, unica sul mercato.

VITA TRA LE VITI

Daniela è un’innamorata della campagna: avrebbe forse potuto intraprendere qualche attività meno faticosa, ma a lei piace così ed è molto soddisfatta, coltiva i circa due ettari di vigneto di proprietà avvalendosi del diploma di perito tecnico con specializzazione in viticoltura ed enologia conseguito all’Istituto agrario di San Michele all’Adige. Le viti sono la sua passione. La potatura, spollonatura, sarchiatura, sfogliatura, diradamento dei grappoli e trattamenti fino alla vendemmia è delicato lavoro di Daniela. Davvero unico e prezioso il contributo e l’esperienza di mamma Rosetta che segue scrupolosamente ogni singola fase della produzione.
Tiene molto a precisare di avere la massima attenzione per l’ambiente, usando trattamenti che siano il meno possibile dannosi per il vino.

LE UVE E LA DISTILLAZIONE

La vinificazione dei circa 180 quintali di grappoli all’anno la compie nella sua attrezzata cantina, dove entrano uve pregiate di Nosiola, Muller Thurgau, Traminer aromatico, Pinot nero, Teroldego e Rebo.

Con le profumate vinacce distilla una grappa speciale con il tradizionale alambicco costruito da Tullio Zadra di Salorno, un pezzo raro visibile nella sua piccola, ma graziosa e attrezzata distilleria.

Menu
Condividi
Share On Facebook
Share On Twitter
Contact us
Nascondi
Open chat